La Meditazione

Postato il


Gesù in meditazione sul lago di Tiberiade
Gesù in meditazione sul lago di Tiberiade

Pietro non capisce perchè i “grandi” del tempo dovrebbero “far tanto soffrire” il suo Maestro. Che ha fatto di grave? In che cosa danneggia i “grandi”? Pietro non capisce, lui capisce solo che c’è rischio di perdere il suo amico più caro, quello che gli ha scaldato il cuore e che l’ha fatto di nuovo sognare, quello che ha amato tutti quanti sono capitati sulla Sua strada in modo unico ed irripetiile. Pietro non ce la fa a rinunciare e si schiera. Pietro osa “impedire” quell’incomprensibile disegno divino e tira fuori il “Dio” del tempo, quello che interviene e tutto sistema: il Dio “potenza suprema” che tutto può prevaricare nell’uomo, il “dio” degli uomini che arriva dove l’uomo non arriva e che modifica tutto quello che ha il sapore di “sofferenza”.
Pietro innamorato e spontaneo come sempre e che non cambia neppure dopo l’investitura.
Pietro non è Satana. Pietro non è “allontanato” da Gesù, Pietro qui non fa nessun “scivolone teologico” (lui non sa neppure cosa significa la parola “teologia”). Pietro ama solamente il suo Maestro di un amore tenero e protettivo ed ha paura di perderlo, ha paura di vederlo soffrire. Grande Pietro, questo Pietro … che si lascia vedere tutto e che non vuole in alcun modo preservare “l’immagine pubblica e prestigiosa” a cui il Maestro l’ha chiamato. Spontaneo, perchè l’amore autentico non può essere altrimenti, si schiera “davanti al suo Maestro”, si mette “davanti a Lui” per fargli da “scudo” … prima devono colpire lui per arrivare al suo amico più caro della sua stessa vita. Pietro si mette tra quel “Dio” cha ha ancora in testa e questo “Dio” a cui non vuole rinunciare. Si mette tra Padre e Figlio. Tutto il resto non ha importanza, lui non vuol perdere questo Dio amico e non vuole che soffra perchè soffrirebbe anche lui.
Ed è qui che il Maestro aspettava il Suo primo Papa. E’ proprio qui che lo voleva ed è proprio così che lo voleva. Un Papa così diverso dai quei “Sommi Sacerdoti, scribi e farisei del tempo”, un Papa spontaneo ed onesto per amore, un Papa che non può rinunciare al Suo Signore e che, magari, per qualche secondo pensa “Ma senza di te qui con noi, cosa facciamo?” Oddio, risento nelle orecchie le tante parole contro Pietro “tontolone” riguardo questo Vangelo, ed invece è tutt’altro. E’ il Papa uomo tra gli uomini, quello che dice a tutti e che racconta a tutti quanto amore ci tiene legati! Un Papa che trasuda tenerezza e potenza della tenerezza che è la vera potenza di Dio.
Il Maestro aspettava Pietro qui e gli dice “Stai dietro di me, Satana” … Sembra un insulto, ma non lo è per nulla. Credo significhi “Pietro, seguimi e fidati. Pietro stai dietro a me … perchè se ti metti “davanti” a me mi separi dal Padre. Pietro stai dietro a Me perchè ‘davanti’ potresti perdere la strada verso il Padre che solo io conosco. Pietro stai dietro a me perchè qualsiasi cosa capiti la provo io prima di te e di ogni uomo. Pietro, fidati, non ti abbandonerò mai, ma tu seguimi … così come sei, con quel cuore che hai, con la passione che ti brucia. Grazie Pietro per il tuo amore.”
Sbaglierò a vederlo così questo Vangelo, ma se ci penso un po’ … bè … sarebbe il Papa perfetto, la Chiesa perfetta! Una teologia che non passa da concetti, ma passa dal cuore e dal sentimento tanto “parlato” da essere “inflazionato”, un sentimento che tutt’oggi fa girare il mondo e senza il quale il mondo e l’umanità sparirebbeto all’istante. Un sentimento che non è semplice sentimento, è forza di vita, è lo Spirito Santo, è potenza divina, è ogni “Onni-” riferito a Dio.
Pietro avrà anche sbagliato, ma ha sbagliato perchè non sapeva, non poteva conocere Dio, ed è uscito con l’unica cosa che conosceva bene. Ed è forse così che deve agire la Chiesa, perchè davvero nessuno conosce Dio, neppure i più grandi teologi e neppure i Santi. Ma tutti conosciamo la vita di un uomo di nome Gesù, Figlio del Dio Vivente. Una Chiesa fatta di gente che vive da uomini la novità di un Dio Vivente, gente che usa testa e cuore in una fusione perfetta, gente che sa regalare gioia anche quando non ne ha proprio, anche quando è trafitta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...