La Lettera del Papa ai Vescovi (testo integrale)

Postato il Aggiornato il


papa_com1“A volte si ha l’impressione che la nostra società abbia bisogno di un gruppo almeno, al quale non riservare alcuna tolleranza; contro il quale poter tranquillamente scagliarsi con odio. E se qualcuno osa avvicinarglisi – in questo caso il Papa – perde anche lui il diritto alla tolleranza e può pure lui essere trattato con odio senza timore e riserbo.”

Con queste Parole si avvia alla conclusione la splendida lettera che Sua Santità Benedetto XVI ha inviato ai Vescovi, e dove affronta, senza mezzi termini e con uno stile inconsueto, il tema della revoca della scomunica dei cosiddetti “Lefebvriani”.

Il testo è talmente chiaro, cristallino e, a tratti, persino commovente che abbiamo scelto di pubblicarlo integralmente. senza aggiungere uteriori commenti. Una sola cosa vogliamo dire: siamo vicini, col cuore e con la mente, e soprattutto con la nostra preghiera, al Santo Padre.

Annunci

2 pensieri riguardo “La Lettera del Papa ai Vescovi (testo integrale)

    Giacomo Fiaschi ha risposto:
    13 marzo 2009 alle 11:06 am

    Riporto il comunicato della Conferenza Episcopale Italiana (12 Marzo 2009).

    Desideriamo esprimere profonda gratitudine al Santo Padre per la sua ‘parola chiarificatrice’ in ordine alle polemiche, sorte in seguito alla revoca della scomunica a quattro Vescovi, consacrati nel 1988 senza mandato della Santa Sede. Già pochi giorni dopo l’annuncio del provvedimento il Presidente della CEI, Card. Angelo Bagnasco, nella prolusione al Consiglio Episcopale Permanente del 26-28 gennaio 2009, aveva espresso l’apprezzamento dell’intero Episcopato italiano per tale atto di misericordia, manifestando al contempo il disappunto per le infondate e immotivate dichiarazioni di uno dei Vescovi interessati circa la Shoah. Ne è seguita, tuttavia, “una discussione di tale veemenza”, che ha distolto dalla preoccupazione di Benedetto XVI, rivolta unicamente alla causa dell’unità della Chiesa. I Vescovi e le comunità ecclesiali che sono in Italia si stringono con affetto filiale al successore di Pietro e rinnovano l’impegno a “imparare sempre di nuovo l’uso giusto della libertà” e soprattutto “la priorità suprema: l’amore”, secondo le accorate e persuasive parole del Santo Padre.

    Archim. Mons. Virginio Fogliazza ha detto:
    13 marzo 2009 alle 9:02 pm

    Anch’io sento dal profondo del cuore il desiderio di ringraziare per la chiara e ferma lettera del Papa Benedetto ai Vescovi di tutto il mondo.

    L’avevo scritto qui al nostro Focolare che il ritiro della scomunica ai quattro Vescovi non significava inserirli nell’Episcopato Cattolico: il gesto voleva essere un segno di paterna misericordia, affinchè si iniziasse il cammino dei quattro Vescovi e dei loro seguaci a riconoscere il Vaticano II e il pieno ruolo della missione del Successore di Pietro.
    Quanto è significativo anche il richiamo del Santo Padre a non dimenticare che il Concilio Vaticano II “porta in sé l’intera storia dottrinale della Chiesa …la fede professata nel corso dei secoli… e non si può togliere le radici di cui l’albero vive”!

    Grazie, Padre Santo !
    I Teologi e i Pastori della Chiesa rileggano, dopo questa Lettera Pontificia, la Costituzione conciliare LUMEN GENTIUM. Ne trarranno grande luce per adempiere con saggezza i loro ruoli.
    Io sogno una Chiesa, dove le “convenienze più o meno diplomatiche o politiche” non determinino mai le decisioni dei Pastori, ma l’unica luce che deve guidare il cammino di noi tutti sia unicamente la Paola di Dio.

    Benedetto XVI anche questa volta ci dà un fulgido esempio di come si deve attualizzare l’Evangelo del Signore nella vita di oggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...