La Meditazione

Postato il Aggiornato il


tiberiade_lago_gesu_in_mediVenire verso la luce
Personalmente faccio fatica a pensare a questo “portare alla luce” le proprie opere che genera perplessità se messe al confronto con “la mano destra non sappia cosa fa la sinistra” o con il Vangelo di Sabato della preghiera del pubblicano e del fariseo.
Eppure qualcosa di diverso ci deve essere, se Gesù pone come verità sia l’uno che l’altro atteggiamento.
Il timore più grosso che avverto è quello di sentirsi autori della propria bontà e della propria fede, il timore più doloroso è quello di creare dei fraintendimenti e portare la gloria su di sé e non di rimandare sempre tutto e comunque a Dio.
Il desiderio personale è quello di rimanere nell’ombra, alle spalle e mai di essere “in prima scena”.
Anche quel “perché le sue opere non vengano riprovate”, aggiunge timore a timore perché il giudizio sempre presente del prossimo non è certo una riprova e spesso una buona opera genera gelosie e cattiverie.
Direi che è un bel problema questo di dove stare, se alla luce o nell’ombra.
E a questo punto posso solo buttare giù dei “forse” … altro non posso fare, perchè tutto è davvero un “forse” per quanto riguarda la nostra umanità imperfetta certamente, ma in continuo perfezionamento per raggiungere l’identità di “figlio” piuttosto scomoda rispetto all’identità di “servo” perchè essere “figli” singifica scegliere ed amare ciò che si sceglie e non solo ubbidire.

  • Forse questo “venire verso la luce” indica la vera conversione, che non è un “cambiare strada”, ma è un incentrare tutto noi stessi, tutte le nostre facolta ad un centro fuori di sé. Non cambia la vita, ma cambia il centro della vita che non è più “sé stessi”, ma il Signore. Convergere tutte le nostre forze non all’ego, ma al Signore.
  • Forse le opere generate da questo “cambio di centro” che attira e che si desidera, porta nuova luce alle nostre opere.
  • Forse le opere nate da questo si identificano per “il centro” da cui provengono.
  • Forse quel “venire verso la luce” significa diventare persone eucaristiche, che si lasciano “fondere” nell’unico Figlio conosciuto, ma senza per questo lasciare le proprie caratteristiche.
  • Forse questo movimento è davvero un movimento di nascita ulteriore e quotidiana. Una nascita che dichiara la Paternità da cui proviene.
  • Forse quel “creati in Cristo per le opere buone” significa proprio un ri-nascere in Dio dopo essere nati da uomini.
  • Forse non si tratta di mettersi in mostra, ma si tratta – solo – di far sentire al prossimo il calore e colore della luce nel modo più umano possibile e ppure così divino, tanto da generare un “possibile che esistano persone così?”
  • Forse quello che il Signore vuole è lasciare che per il bene venamo anche trafitti dal male che colpisce dove il bene illumina e cerca sempre di colpire al cuore del bene.
  • Forse è impossibile stare nell’ombra chi opera nella luce di Dio. E’ impossibile perchè per quanto ci si nasconda la luce che si lascia passare è talmente forte che non può essere nascosta da nessuna tenebra.
  • Forse siamo solo chiamati ad essere uomini leali, sinceri, amanti della verità, liberi da plausi umani e successi umani, leggeri nel soffrire e testardi nel professare il bene; capaci di bene quando il male morsica il cuore; capaci di donare tempo e forze quando tempo e forze non ci sono; capaci di guardare oltre e guardare l’insieme per trovarci sempre il buono; capaci – anche – di curare il piccolo particolare, il piccolissimo uomo che si nasconde per paura o per vergogna; capaci di chinarsi e sporcarsi con qualsiasi infermità e grettezza per liberare da pesi.
  • Forse non dobbiamo fare altro che essere riferimenti per qualcuno o per tanti.
  • Forse dobbiamo smettere di pensare ad una Quaresima triste che sa di morte, ma pensare ad un ulteriore Natale ancora più tenero ed amante, ancora più coinvolgente (personalmente) …
  • Forse ….
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...