Celebrata a Caselle Landi la festa di San Savino

Postato il Aggiornato il


L'accensione del Cero
L'accensione del Cero

CELEBRATA A CASELLE LANDI (Lodi) LA FESTA DI SAN SAVINO, PROTETTORE DEL PO E DEI SUOI ARGINI.

Come succede ogni quarta domenica d’ottobre, anche quest’anno a Caselle Landi, piccolo Borgo del basso Lodigiano, sulla riva sinistra del Po, si é tenuta la festa patronale in onore di San Savino, Vescovo di Piacenza.  Savino, diacono e amico di sant’Ambrogio, fu padre Sinodale ad Antiochia e Vecovo di Piacenza. Quando il Po minacciava le campagne circostanti, Savino scrisse una lettera al Grande Fiume intimandogli di ritirarsi nel proprio letto, e la getto nelle sue acque. Fu esaudito. Dopo poco il fiume riprese il suo corso. E’ per questo che, ogni quarta domenica d’ottobre, Caselle Landi onora la sua memoria, con la festa patronale. La fiaccola che ha acceso tutte le candele della chiesa, é arrivata dalla Basilica di San Savino in Piacenza portata dai tedofori, gruppo sportivo casellese che sempre offre la propria opera in onore del santo. Il parroco don Pino Bergomi, si é riallacciato al vangelo di oggi: “Il cieco Bartimeo, nella sua fede semplice, gridò a Gesù di avere pietà di lui…. così fece Savino: chiese a Dio di avere pietà delle campange di Piacenza e Caselle… la loro fede salvò sia Bartimeo che Savino….”

08-domine-non-sum-dignus

Presenti alla celebrazione il sindaco Pierluigi Bianchi con tutto il Consiglio Comunale, e il M.llo Giovanni Caldarola a rappresentare le Forze dell’Ordine.

12-don-pino-carab-e-cons-comunale

Prima della benedizione finale, don Pino ha voluto che San Savino fosse portato sulla piazza del paese per la recita delle litanie dei santi e la benedizione solenne.

10-san-savino

Una festa sobria, senza nessuna pretesa di sfarzo o di altezzosità, celebrata nell’unione fraterna dell’amministrazione parrocchiale e comunale. San Savino, intercedi sempre per noi!

(Alessandro Grecchi)

Annunci

9 pensieri riguardo “Celebrata a Caselle Landi la festa di San Savino

    Archim. Mons. Virginio Fogliazza ha detto:
    25 ottobre 2009 alle 9:49 pm

    Questo “focolare”, diretto con intelligenza e saggezza da parte di Giacomo Fiaschi, dimostra di essere una porta aperta verso tutti, anche verso i momenti festosi di altre Comunità.

    Questo è un segno chiaro del suo genuino “sensus eclesiae” che è principalmente impegno di comunione e di fraternità.

    Insieme ai cristiani di Caselle Landi, anche noi, che viviamo sotto l’argine del Grande fiume, abbiamo bisogno di qualcuno che ci protegga di lassù, ma sopratutto ci aiuti a camminare, nel nostro quotidiano, sulle orme dei Santi per una fedele “sequela Christi”.

    Un grazie anche al cronista, il nostro Cav. Dr. Alessandro!

    Mirian Vieira ha detto:
    25 ottobre 2009 alle 11:07 pm

    SALVE SAN SAVINO!

    Luca Giampiero ha detto:
    26 ottobre 2009 alle 9:59 am

    Viva San Savino, spero che possa sempre intercedere per noi e proteggere le campagne della nostra Bassa!!!!

    Marco P ha detto:
    26 ottobre 2009 alle 10:01 am

    SAN SAVINO PROTEGGICI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    luciana rubinelli ha detto:
    26 ottobre 2009 alle 10:42 am

    Caro cav.Alessandro
    anche questa volta complimenti per la capacita’ di sintesi ed all’ esaustività della cronaca.
    E’ confortante vedere come ci siano persone praticanti ,sinceramente interessate agli avenimenti ed alle ricorrenze parrochiali, che danno trstimonianza di fede!

    buona giornata
    Luciana

    Stephano ha detto:
    26 ottobre 2009 alle 12:56 pm

    Che bella cerimonia, non la vedevo da anni, abitando a Milano!
    Spero vivamente che San Savino protegga tutta la Bassa…e anche un po’ Milano!

    Saluti.

    S.

    Redazione ha risposto:
    27 ottobre 2009 alle 1:15 pm

    E’ con vero piacere, e anche con un po’ di commozione, che constato come questo mio modesto lavoro contribuisca a riunire tanti amici. Pur vivendo lontano da voi e da quel meraviglioso “Argine del Grande Fiume” che è autentico patrimonio dell’immaginario collettivo dei veri italiani, e pur non conoscendovi ciascuno personalmente, l’amicizia sincera e il carisma pastorale di Don Virginio mi fa sentire davvero membro di una “piccola grande” famiglia, della quale mi sento onorato di far parte.
    Con amicizia,
    Giacomo

    Rafael Staparo ha detto:
    27 ottobre 2009 alle 3:41 pm

    Junto a voces e à Igreja de Cristo, eu rezo:

    “Ó Deus eterno e todo-poderoso, que a intercessão de Vosso bispo São Sabino nos auxilie nesta vida peregrina; para que, comungando na Eucaristia, possemos seguir em tudo o Vosso Filho Jesus. Que convosco vive e reina. na unidade do Espírito Santo.

    Amém!”

    Excelente artigo!

    Philippe Gebara ha detto:
    28 ottobre 2009 alle 3:16 pm

    E S. Sabino é um santo bem oriental, então!

    Parabéns a Caselle Landi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...